Il Progetto europeo FP7-SASPARM – Workshop conclusivo

Il 17 e 18 novembre a Nablus, Palestina, si è tenuto il workshop finale del progetto europeo FP7 SASPARMSupport Action for Strengthening Palestinian-administrated Areas capabilities for seismic Risk Mitigation. Il principale risultato del progetto è stato quello di creare un’infrastruttura di ricerca di eccellenza nel campo della mitigazione del rischio sismico e della gestione delle emergenze, coordinata dalla An-Najah National University.

Eucentre, insieme all’Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia (IUSS), ha contribuito, tramite un’intensa attività di supporto e formazione rivolta a professionisti, ricercatori e studenti palestinesi, a potenziare le capacità di risposta della comunità scientifica locale in relazione al rischio sismico.

Durante il workshop gli esponenti di Eucentre, Fabio Germagnoli (Direttore Operativo), Carlo Lai (Coordinatore area Geotecnica Sismica), Barbara Borzi (coordinatore area Vulnerabilità e Gestione Territoriale) e Paola Ceresa (Ricercatore area Vulnerabilità e Gestione Territoriale) hanno presentato le attività di formazione, esposto le future proposte di cooperazione e presentato un sistema di gestione territoriale.

Gli ottimi risultati conseguiti da SASPARM sono stati riconosciuti dalla stessa Commissione Europea che, recentemente, ha notificato il finanziamento di un ulteriore sviluppo del progetto per il prossimo biennio. Il nuovo progetto SASPARM 2.0, sottomesso nell’ambito dello schema DG ECHO, avrà come scopo principale quello di implementare una piattaforma web utilizzabile da cittadini, studenti, ricercatori, professionisti ed autorità palestinesi per la gestione ed elaborazione di dati relativi al rischio sismico di edifici.

IMG_0453 IMG_0426

IMG_0414 IMG_0527

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux