L’Auditorium del CAR College si trova negli spazi rinnovati dell’annessa Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo.

L’edificio attuale sorge sull’area di una precedente costruzione probabilmente tardo-romanica, attestata già dal 1232. La chiesa fu ricostruita in forma seicentesca, dalla Congregazione dei Chierici regolari di santa Maria Assunta e san Siro, insediatasi dal 1619, all’insegna dei valori della controriforma. Alla comunità dei Chierici fu imposto di ricostruire chiese in forme nuove rispondenti al rigore post tridentino e così l’edificio precedente fu demolito dalle fondamenta e ricostruito, a partire dal 1626, su progetto inizialmente attribuito al pittore architetto Giovanni Battista Tassinari. Più recentemente, documenti di archivio fanno invece propendere per l’attribuzione del progetto della chiesa a Francesco Maria Ricchino – maestro dell’architettura lombarda del seicento. La facciata presenta un gioco cromatico tra il giallo dell’intonaco e il rosso delle cornici e delle profilature. Divisa orizzontalmente da due fasce marcapiano, la fronte è conclusa da un fastigio percorso da una cornice rossa aggettante che inquadra un cartiglio. Il campanile è addossato sul lato sinistro.
L’interno della Chiesa, ad aula unica, è riccamente decorato con stucchi e marmi, presenta altari con colonne tortili e timpani spezzati, sormontati da statue, fasce a stucco con pendoni di fiori e frutti ben rilevati, capitelli compositi con teste di cherubini. L’interno contiene inoltre opere di rilevanti artisti del seicento e settecento: Pala d’altare del Montalto con Assunzione della Vergine; i laterali con l’Anunziazione e l’Adorazione dei Magi sono rispettivamente opera del Montalto e di Pietro Micheli; dello stesso Micheli la Predica di S. Vincenzo di Paoli; di scuola pavese della fine del sec. XV è una tavola con la Madonna della Misericordia e Confratelli (Battuti di S. Innocenzo, incappucciati e in un bianco saio).
Dopo diversi periodi di chiusura, la Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo, completamente restaurata e trasformata in Auditorium, sostiene l’obiettivo del CAR College di superare il concetto di semplice residenza per studenti, affermando il suo ruolo centrale nella vita culturale-accademica di Pavia. Questa struttura offre oggi un importante supporto in termini di spazio per eventi nell’ambito delle attività della UME School e di Eucentre, ed è disponibile per l’organizzazione di eventi esterni, quali mostre, seminari e conferenze. L’unicità di questa struttura si basa sul fatto che in un’atmosfera che richiama immediatamente i valori architettonici del barocco, siano disponibili le più moderne tecniche audio video, con una capienza di 120 posti a sedere.


WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux